Quaranta immigrati arrivano a Terni, insorge la Lega

Altri venti sono destinati a Perugia. Il Carroccio: regalo di Ferragosto del Governo, ci opporremo con ogni mezzo

Quaranta immigrati a Terni, altri venti a Perugia. L'emergenza sbarchi fa sentire i suoi effetti anche in Umbria e così, dopo gli ultimi episodi legati all'immigrazione, si ripresenta la questione immigrazione.

Insorge la Lega che protesta attraverso i consiglieri comunali e la referente provinciale, onorevole Barbara Saltamartini.
“Anche a Terni arriva il regalo di ferragosto del governo giallorosso. Da fonti stampa apprendiamo che verranno trasferiti circa 40 clandestini sbarcati in queste ore a Lampedusa. Non abbiamo nessuna certezza riguardo il loro stato di salute e, probabilmente, saranno sottoposti al tampone per il Covid soltanto quando saranno giunti nella località umbra. Ormai il Governo - dicono gli esponenti del Carroccio - crede di poter prendere ogni tipo di decisione di imperio,  senza consultare le autorità locali e, soprattuto, senza pensare ai rischi a cui incorrerebbero i cittadini qualora qualcuno risultasse positivo. Noi ci opporremo con ogni nostro mezzo a disposizione per garantire la salute dei cittadini ternani e il rispetto delle regole in città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento