rotate-mobile
Cronaca

“Quelli del tavolo 17 sono tornati per pagare: abbiamo accettato le scuse e i soldi, faccenda chiusa”

L’Antica macelleria Pucci pubblica un post in cui comunica l’esito della vicenda dei clienti che si erano allontanati dal locale senza saldare il conto: “Ci sembrava giusto informare tutti, anche per l’incredibile dose di solidarietà ricevuta da ogni parte”

“Colpo di scena! ‘Quelli del tavolo 17’ dopo due giorni dal nostro pubblico grido di dolore sono tornati di loro spontanea volontà a trovarci per pagare il conto, attirati anche dall’enorme trambusto mediatico causato dal post dell’altro giorno. Si sono scusati per essersi “dimenticati di pagare, allontanandosi soprappensiero, dopo aver fumato una sigaretta”. Abbiamo accettato le scuse (e i soldi) e considerato chiusa la faccenda”.

Così in un post pubblicato su facebook, l’Antica macelleria Pucci comunica l’esito della vicenda di cui il locale di Terni è stato protagonista. Un paio di giorni fa, tre clienti – dopo avere cenato – si sono alzati dal loro tavolo e se ne sono andati, “dimenticando” di pagare il conto da 130 euro. La vicenda è stata resa nota dall’Antica macelleria attraverso i propri canali social ed ha avuto un notevole impatto mediatico.

“Ci sembrava giusto informare tutti, anche per l’incredibile dose di solidarietà ricevuta da ogni parte. Per una volta un problema si è risolto spontaneamente senza dover caricare le forze dell’ordine di un (ennesimo) problema di modesta, seppur fastidiosissima, importanza”.

“Detto ciò – prosegue il post - vorremmo rispondere pubblicamente alle centinaia di richieste che ci sono giunte di pubblicare i volti dei presunti furbetti. Non è possibile, specialmente quando si muovono accuse pesanti a qualcuno. Esistono due fattispecie di reato: la violazione della privacy e l’esercizio arbitrario delle proprie ragioni. In particolare, la seconda questione è insidiosa perché equivale al concetto di farsi giustizia da soli e non è ben vista dall'ordinamento giudiziario italiano. Fate attenzione dovesse succedere a voi, perché oltre al danno, è possibile dover subire la beffa di passare dalla parte del torto. Cornuti si, mazziati no”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Quelli del tavolo 17 sono tornati per pagare: abbiamo accettato le scuse e i soldi, faccenda chiusa”

TerniToday è in caricamento