Cronaca

Cambio al vertice in questura: Massucci lascia Terni per Livorno

Arrivato a dicembre 2019, il questore prenderà servizio nella città toscana a partire dal prossimo primo marzo

Sono stati quattordici mesi intensi per Roberto Massucci. Arrivato a dicembre del 2019, il questore di Terni si è trovato ad affrontare – prima fra tutte – l’emergenza droga in città, esplosa nel suo più drammatico fragore con la morte di Flavio e Gianluca, i due quindicenni uccisi a luglio dello scorso anno da una overdose di metadone. Una emergenza sulla quale Massucci è tornata qualche giorno fa, in occasione del bilancio legato all’operazione Caronte, che ha consentito di smantellare una organizzazione criminale dedita allo spaccio di cocaina in città.

In quella occasione, il questore ha tracciato il bilancio di tre anni di attività contro lo spaccio: 500 persone, fra denunce e arresti, tra cui 19 minorenni. Segno evidente del fatto che la richiesta è elevatissima e il mercato fiorente.

Droga, dunque, ma non solo. Perché in questo ultimo anno, la questura – come il resto delle forze dell’ordine – è stata impegnata nella delicata gestione dell’emergenza sanitaria da Covid19.

Mesi intensi, dunque. Dopo i quali, Massucci lascerà Terni in direzione di Livorno, dove prenderà servizio a partire dal prossimo primo marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio al vertice in questura: Massucci lascia Terni per Livorno

TerniToday è in caricamento