menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mura di Amelia, quindici anni di promesse sotto un cumulo di macerie

Il 18 gennaio del 2006 crollava una porzione della cinta muraria lunga circa 25 metri e alta 15. Ora ci sono un milione e mezzo per la ricostruzione e gli interventi di consolidamento. Ma i lavori vanno a rilento

È quasi tutto come quella mattina. Erano circa le sette del 18 gennaio del 2006 quando una porzione lunga circa 25 metri e alta 15 delle mura poligonali di Amelia collassò su stessa, generando un cumulo di circa duemila metri cubi di macerie.

Da allora sono passati quindici anni, tre sindaci e mezzo (il crollò si verificò alla fine del secondo mandato di Fabrizio Bellini, poi seguito da Sensini, Maraga e Pernazza), tre presidenti di Regione (Lorenzetti, Marini e Tesei) e svariati primi ministri, ministri e sottosegretarie che – seppure sempre più raramente e dopo le passerelle della primissima ora – ripropongono il tema della ricostruzione della cinta muraria.

Le ultime “veline” risalgono alla scorsa estate – fra luglio ed agosto – e fanno riferimento al via libera da parte della Soprintendenza dell’Umbria al progetto che prevede la riedificazione del tratto di mura crollato – per mezzo milione di euro – e ad un più complessivo intervento che dovrebbe risolvere il problema del drenaggio dell’acqua, una tra le possibili cause del crollo di quindici anni fa.

Quindici anni, tanti. Tantissimi. Per qualsiasi lavoro pubblico o cantiere. Che diventano un tempo insopportabile di fronte alla maestosità e alla importanza culturale e architettonica delle mura poligonali di Amelia.

Che sono, di fatto, crollate due volte. Una prima volta quella mattina, che resta una ferita aperta per la comunità amerina, ma che dovrebbe fare male all’intera comunità regionale. Per poi restare schiacciate sotto il peso di quelle macerie ogni qualvolta lungaggini, scartoffie, ritardi hanno impedito di rimettere l’una sull’altra quelle pietre millenarie.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto a Terni, è scomparso lo storico dirigente Enrico Clementoni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento