rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Non dichiara di essere ai domiciliari: scoperto furbetto del reddito di cittadinanza

I carabinieri di Papigno scovano un 47enne di origine pachistana che omette di essere sottoposto alla misura: dovrà restituire la cifra complessiva

Scoperto un nuovo furbetto del reddito di cittadinanza. I carabinieri di Papigno hanno denunciato un pakistano di 47 anni già agli arresti domiciliari, per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza.

L’uomo, infatti, aveva chiesto e ottenuto il reddito di cittadinanza, omettendo però nell’istanza di indicare che era sottoposto alla misura detentiva. Come è noto, infatti, la concessione di questo sostegno economico è subordinata alla sussistenza di requisiti reddituali e patrimoniali, ma anche personali. Tra questi ultimi, il beneficiario non può essere sottoposto a misure cautelari o gravato da condanne per reati gravi. Oltre alla denuncia in Procura, per violazione dell’art. 7 del Decreto Legge 4/2019, i Carabinieri hanno inviato una comunicazione all’Inps per la revoca del beneficio stesso, l’uomo, inoltre, dovrà restituire le somme già indebitamente percepite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non dichiara di essere ai domiciliari: scoperto furbetto del reddito di cittadinanza

TerniToday è in caricamento