Cronaca

Videochiamata erotica, ma viene registrato e ricattato: dammi i soldi o faccio vedere le immagini a tutti

Trentenne di Fabro adescato sui social da una ragazza: scatta la chat a luci rosse e poi la richiesta di denaro. L’indagine dei carabinieri arriva fino a un sessantenne di Bari: denunciato

L’indagine dei carabinieri di Fabro è arrivata fino ad ora ad un uomo: sessant’anni, originario della provincia di Bari, denunciato per estorsione, diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti e minaccia. Ma l’attività investigativa è ancora in corso e potrebbe portare a nuovi sviluppi.

I fatti. Lo scorso mese di aprile, un 32enne di Fabro presenta una denuncia querela, raccontando di avere conosciuto sui social network una ragazza. Si scambiano qualche chat e poi arriva l’invito a fare una videochiamata a luci rosse. Ammiccamenti, avances e poi i due si spogliano on line. Solo che lei registra il video dopo qualche giorno scatta il ricatto.

Il trentenne comincia a ricevere telefonate e minacce: dacci i soldi, oppure facciamo vedere quelle immagini a tutti. Inizialmente intimorito, versa su una carta postepay duemila euro, ma poi si rivolge ai carabinieri che indagano e risalgono al presunto estortore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videochiamata erotica, ma viene registrato e ricattato: dammi i soldi o faccio vedere le immagini a tutti

TerniToday è in caricamento