rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca

Tenta di buttarsi nel Nera: salvato all’ultimo, arriva il riconoscimento

Nella 41esima edizione del “Premio Solidarietà” dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo diversi gli attestati consegnati

Diversi riconoscimenti assegnati dalla Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri “G. Ugolini” di Terni, nell’ambito della 41esima edizione del “Premio Solidarietà”. L’iniziativa, nata nel 1980 e finalizzata a conferire uno specifico riconoscimento al personale in servizio che, nel corso dell’anno, si è distinto per “operazioni di soccorso volte alla salvaguardia dell’incolumità di persone in pericolo di vita o vittime di situazioni che ne abbiano minato l’integrità fisica”, ha avuto luogo presso la Basilica di San Valentino di Terni. Alla cerimonia erano presenti anche il Sindaco di Terni, dr. Leonardo Latini, nonché il Vice Sindaco di Amelia ed un Assessore del Comune di Giove.

Per il 2022 sono stati individuati, poiché meritevoli di ricevere il riconoscimento, i seguenti Carabinieri appartenenti alla Comando Provinciale ed al Gruppo Forestale del capoluogo umbro: Tommaso Leporini (Addetto alla Stazione Carabinieri di Collescipoli) per il generoso slancio e la pronta determinazione evidenziati in occasione dell’intervento di soccorso in favore di un uomo che tentava di porre in essere gesti estremi in prossimità del fiume Nera, scongiurando più gravi conseguenze (Terni, 19 luglio 2021); Simone Marani (Addetto alla Stazione Carabinieri di Collescipoli) per il generoso slancio e la pronta determinazione evidenziati in occasione dell’intervento di soccorso in favore di un uomo che tentava di porre in essere gesti estremi in prossimità del fiume Nera, scongiurando più gravi conseguenze (Terni, 19 luglio 2021); Stefano Polizzi (Comandante della Stazione Carabinieri di Giove) per la determinazione dimostrata in occasione dell’intervento effettuato in soccorso di una donna che aveva ingerito farmaci nel tentativo di porre in essere un insano gesto. L’azione posta in essere garantiva l’essenziale sostegno alla donna che rimaneva vigile sino all’arrivo dei soccorsi sanitari, scongiurando così più gravi conseguenze (Giove -TR- 10 novembre 2021); Massimo Mastropietro (Addetto alla Stazione Carabinieri di Giove), per la determinazione dimostrata in occasione dell’intervento effettuato in soccorso di una donna che aveva ingerito farmaci nel tentativo di porre in essere un insano gesto. L’azione posta in essere garantiva l’essenziale sostegno alla donna che rimaneva vigile sino all’arrivo dei soccorsi sanitari, scongiurando così più gravi conseguenze (Giove -TR- 10 novembre 2021); Daniele Lucidi (Addetto alla Stazione CC Forestale di Amelia) per il fondamentale contribuito fornito nelle attività di ricerca di un cittadino smarritosi in zona impervia dell’amerino. Le attività condotte contribuivano all’individuazione dell’uomo scongiurando così più gravi conseguenze (loc. Cavallerizza, Amelia, 7 dicembre 2021); Paolo Duranti (Addetto alla Stazione CC Forestale di Amelia) per il fondamentale contribuito fornito nelle attività di ricerca di un cittadino smarritosi in zona impervia dell’amerino. Le attività condotte contribuivano all’individuazione dell’uomo scongiurando così più gravi conseguenze (loc. Cavallerizza, Amelia, 7 dicembre 2021); Gianluca Catalucci (già Addetto alla Stazione CC Forestale di Amelia), per il fondamentale contribuito fornito nelle attività di ricerca di un cittadino smarritosi in zona impervia dell’amerino. Le attività condotte contribuivano all’individuazione dell’uomo scongiurando così più gravi conseguenze (loc. cavallerizza, Amelia, 7 dicembre 2021); Marco Bernardi (Addetto al Nucleo Comando del Gruppo Carabinieri Forestale di Terni), per il fondamentale contribuito fornito nelle attività di ricerca di un cittadino smarritosi in zona impervia dell’amerino. Le attività condotte contribuivano all’individuazione dell’uomo scongiurando così più gravi conseguenze (loc. cavallerizza, Amelia, 7 dicembre 2021).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di buttarsi nel Nera: salvato all’ultimo, arriva il riconoscimento

TerniToday è in caricamento