rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Sanità a Terni, la testimonianza: “Mio papà deve fare una risonanza urgente. Siamo in attesa di essere convocati”

Il paziente attende di essere convocato per la risonanza a carattere di urgenza, dopo accertamenti fatti a Firenze

Una risonanza magnetica da dover effettuare, a carattere di urgenza. Lo scorso 12 maggio è stata fatta pervenire la richiesta, alla Usl territoriale, da parte di una equipe specializzata di Firenze e sottoscritta di comune accordo dal medico di un cittadino ternano, a cui è stata diagnosticata una sospetta neoplasia addominale.

A distanza di diciotto giorni, non è arrivata alcuna convocazione, nonostante la scadenza – a carattere di urgenza – abbia un limite ben specifico di dieci giorni. “Mio papà – segnalano i familiari alla nostra redazione di www.terniotoday.it – ha necessità di fare questa risonanza per completare tutti gli accertamenti del caso. Si è recato a Firenze per essere preso in carico da una equipe specializzata che lo ha seguito, in accordo con il suo medico di base”. Cosa è stato fatto: “Ha inviato delle email, all’indirizzo di posta elettronica dell’ufficio competente per sollecitare. Stamattina – lunedì 30 maggio – ci siamo recate con mamma allo sportello della Usl territoriale. Ci è stato risposto dalla persona presente che non poteva fare nulla”.

La precisazione: “Poiché trattasi di visita a carattere di urgenza, dovrebbero esserci delle priorità. Comprendiamo i tempi tecnici per quelle non impellenti ma la risonanza a cui si deve sottoporre ha una sua specificità. Appartenendo al sistema sanitario umbro, non possiamo richiedere gli accertamenti necessari in un’altra regione. Siamo in attesa – concludono dalla famiglia del cittadino – della convocazione che sbloccherebbe l’iter. Al momento però tutto tace”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità a Terni, la testimonianza: “Mio papà deve fare una risonanza urgente. Siamo in attesa di essere convocati”

TerniToday è in caricamento