Rogo Thyssen, ammissibile l’esecuzione delle sentenze emesse

Il tribunale distrettuale di Essen si è pronunciato in merito alle sentenze emesse nei confronti di Harald Espenhahn e Gerald Priegnitz. Ora la parola alla Corte di appello di Hann

thyssen

Emergono ulteriori novità in merito alle sentenze pronunciate nei confronti di Harald Espenhahn e Gerald PriegnitzIl tribunale distrettuale di Essen ha infatti dichiarato ammissibile l’esecuzione di quelle emesse in Italia, nel 2016. I due dirigenti tedeschi erano stati condannati rispettivamente a nove anni ed otto mesi e a sei anni e dieci mesi, a seguito del rogo Thyssen di Torino dove persero la vita sette operai nella notte tra il 5 ed il 6 dicembre 2007. L'ex pubblico ministero Raffaele Guariniello, che si occupò delle vicenda, ha dichiarato a tal proposito: "L'importante è che i dirigenti tedeschi scontino le pene, come avvenuto per i manager italiani. Sono passati tanti anni dalla tragedia. Tuttavia questo è un giorno importante perché giustizia è stata fatta". Spetterà ora alla Corte di appello di Hamm a dover decidere sull’istanza presentata dalle difese. Fino alla pronuncia Harald Espenhahn e Gerald Priegnitz non potranno essere arrestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento