rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca Centro

Fanno razzia nei negozi del centro, tre donne in manette

Blitz dei carabinieri dopo la segnalazione dei commessi di un supermercato: avevano refurtiva per 150 euro tra piatti, bicchieri e tovaglie per organizzare una festa

Prese con le mani nella busta della spesa. Senza pagare. Le manette sono scattate ai polsi di tre donne ternane fermate dai carabinieri di quartiere della Stazione di Terni, dopo l’allarme lanciato dai commessi di un supermercato del centro.

Le donne erano state notate dal personale del supermercato mentre si aggiravano tra gli scaffali. Dopo la chiamata al 112, sul posto i militari hanno intercettato le donne, per poi perquisirle e ritrovando così refurtiva per 150 euro. Il bottino era frutto di razzie messe a segno nel supermercato, in un negozi di articoli per la casa e in un altro negozio ‘visitato’ la mattina precedente. Tra la refurtiva piatti, posate, bicchieri di carta, tovaglie ed altri oggetti che - probabilmente - sarebbero serviti ad organizzare una festa.

È così scattato l’arresto in flagranza per furto aggravato. Questa mattina il gip del tribunale di Terni ha convalidato l’arresto, disponendo però la liberazione delle donne – finite ai domiciliari – ma imponendo loro l’obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno razzia nei negozi del centro, tre donne in manette

TerniToday è in caricamento