rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca San Gemini

Litiga con la fidanzata, si ubriaca e poi tenta di togliersi la vita: salvato

Avventura a lieto fine per un trentenne di San Gemini che ha minacciato di lanciarsi da un ponte ad Acquavogliera: provvidenziale l’intervento dei carabinieri

Avventura a lieto fine per un trentenne di San Gemini che ha minacciato di lanciarsi da un ponte nella zona di Acquavogliera. I fatti, accaduti qualche giorno fa, sono ricostruiti in una nota diffusa in queste ore dall’Arma dei carabinieri.

Il giovane, 33 anni, avrebbe litigato con la compagna per poi ubriacarsi. Frastornato dall’alcol e dal dolore, avrebbe detto ai suoi famigliari di avere intenzione di togliersi la vita lanciandosi da un ponte.

I famigliari hanno immediatamente allertato i soccorsi facendo così arrivare sul posto sia i carabinieri che i medici del 118.

Una volta arrivati nei pressi del ponte, i militari hanno iniziato a parlare con il trentenne nel tentativo di dissuaderlo dalle sue intenzioni. “Dopo alcuni minuti – ricostruisce la nota dell’Arma - l’uomo veniva convinto a farsi avvicinare e, messo in sicurezza, è stato affidato alle cure del personale paramedico sopraggiunto sul posto”.

L’operazione è stata portata a termine dall’appuntato scelto Andrea Calzola e dal carabinieri scelto Ugo Ascione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la fidanzata, si ubriaca e poi tenta di togliersi la vita: salvato

TerniToday è in caricamento