Festival di Sanremo, polemica sulla "lezione" da 300mila euro di Benigni. "La stessa di Terni del 2006"

Sta facendo discutere il ritorno a Sanremo del comico e attore Toscano. Ecco al denuncia di Libero

Dopo Achille Lauro, ispiratosi alla spoliazione di San Francesco nella sua “Me ne frego” durante la serata inaugurale del 70° Festival di Sanremo, ieri (giovedì 6 febbraio 2020) è toccato a Roberto Benigni scatenare le polemiche. L'attore e regista, premio Oscar nel 1999 con 'La vita è bella”, ha messo infatti il 'Cantico dei cantici' al centro del suo monologo sul palco dell'Ariston. Una performance che ha emozionato molti, colpiti dal modo in cui Benigni ha parlato di amore libero e anche di sesso citando le sacre scritture, ma ha scatenato anche polemiche per la lunga durata (circa 40 minuti) e per il cachet (300mila euro). 

TESTO RICILATO? - "È la canzone più bella del mondo: è il Cantico dei cantici ed è nella Bibbia. È la canzone più bella mai scritta nella storia dell'umanità, 2400 anni fa. E non è mai stata cantata in televisione", ha detto l'artista toscano contestato però oggi da 'Libero'. “Anno di grazia 2006, per la precisione era il 14 febbraio – si legge sul sito del quotidiano fondato da Vittorio Feltri -. E su Sat200, emittente all'epoca del digitale terrestre e passata in chiaro al canale 818 di Sky (oltre che da numerose emittenti locali) venne trasmesso un recital di Benigni. Cosa declamava? Presto detto: il Cantico dei cantici. Certo, erano le riprese di una performance al Teatro Verdi di Terni. Ma di fatto era lo stesso monologo riproposto a Sanremo. Insomma, in tv il cantico ci era già arrivato. Ma soprattutto il dubbio è che Benigni abbia proposto a tutta Italia un "riciclone" da 300mila euro”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento