Scandalo sanità, si muove il ministero della salute: cacceremo le mele marce

Il ministro Giulia Grillo: subito un’unità di crisi, non possiamo permettere che gli abusi di una certa politica sporchino il lavoro di tanti operatori che lavorano con sacrificio

Il ministro della salute, Giulia Grillo

Oggi pomeriggio alle 16 nella sede del ministero della salute a Roma si riunisce l’unità di crisi creata dal ministro Giulia Grillo dopo la bufera sui concorsi per la sanità in Umbria che ha portato agli arresti domiciliari l’assessore regionale Luca Barberini, i direttori dell’azienda ospedaliera di Perugia Emilio Duca e Maurizio Valorosi e il segretario regionale del Partito democratico, Gianpiero Bocci e vede tra gli oltre trenta indagati anche la governatrice dell’Umbria, Catiuscia Marini.

LEGGI – Intercettazioni e video, le carte dell’inchiesta

Nella tarda serata di ieri, venerdì 12 aprile, il ministro Grillo ha convocato d’urgenza il suo staff annunciando la creazione di una task force che dovrà verificare quello che è successo in Umbria. “Il quadro della vicenda - commenta il ministro - è molto grave. Per la parte che attiene al mio ministero, effettueremo ogni verifica che ci compete. Quando c’è di mezzo la salute dei nostri cittadini non possiamo permettere che gli abusi di una certa politica, di un cattivo modo di amministrare la sanità sporchino il lavoro di tanti operatori che ogni giorno con sacrificio sostengono il servizio sanitario. Cacceremo le mele marce, subito, perché non può esserci salute senza legalità”.

Da oggi dunque l’unità di crisi dovrà accertare se e come siano stati commessi reati contro la pubblica amministrazione e impedimenti nell’erogazione dei servizi sanitari ai cittadini.

L’inchiesta della procura della Repubblica di Perugia riguarda in particolare – ma non solo - il concorso di assunzione per assistenti contabili dove sono stati ammessi nell’aprile del 2018 ben 97 candidati per soli 4 posti. I vertici dell’azienda ospedaliera che si danno tanto da fare sono Emilio Duca e Maurizio Valorosi che tra telefonate, incontri e messaggi e sono in stretto contatto con Bocci, Barberini e Marini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LEGGI – Gli approfondimenti su Perugia Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento