Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Centro / Piazza Solferino

Piccolo boomerang finisce nel passeggino del figlio: rissa tra mamme in piazza Solferino, coinvolta anche una nonna

Sei donne denunciate dalla polizia, era presente anche un papà ma non ha alzato un dito. Nei guai anche due dominicani coinvolti in parapiglia a Borgo Bovio: le fidanzate gli passavano bottiglie rotte per colpirsi

È stato un piccolo boomerang di plastica, trovato probabilmente dentro ad una confezione di merendine, ad accendere la miccia che ha fatto esplodere una rissa tra mamme in piazza Solferino a Terni.

L’episodio si è verificato la scorsa settimana quando, per errore, il giocattolo lanciato in aria da un bambino è finito nel passeggino di un altro bimbo. Una sciocchezza che ha però surriscaldato gli animi: prima sono volate parole grosse e poi è scoppiato il parapiglia che ha coinvolto le donne presenti. Tra queste, anche una nonna che ha iniziato a sferrare in aria colpi “proibiti” con una stampella d’acciaio. In base alla ricostruzione degli agenti della squadra volante, l’unico uomo presente – un papà – si è tenuto in disparte senza alzare neanche un dito.

I poliziotti – intervenuti dopo le segnalazioni di alcune persone presenti – hanno sedato la rissa e identificato le donne coinvolte: si tratta di giovani campane, rumene e marocchine ed alcune di esse si sono recate al pronto soccorso dove sono state loro riscontrate lesioni lievi e contusioni. Sono state tutte denunciate per rissa, i bambini non sono stati coinvolti nella rissa.

Domenica notte si è invece verificato un altro episodio, dalle conseguenze ben più gravi, nella zona di Borgo Bovio. Protagonisti due cittadini dominicani, rintracciati dalla squadra volante lunedì mattina dopo una notte brava, ad alto contenuto alcolico.

Secondo le testimonianze raccolte dai poliziotti, diverse persone sono state coinvolte, con la presenza anche di alcune donne, che sono state viste mentre spaccavano bottiglie di vetro per poi passarle agli uomini che le brandivano, ma all’arrivo della pattuglia molti si sono dileguati, mentre uno di loro, con la testa sanguinante fasciata da una maglietta, per sfuggire ai poliziotti, si è lanciato dalla rampa dei garage di un condominio, riportando nella caduta, da oltre 3 metri, la lesione di una vertebra. Un altro, sempre ferito alla testa, è stato rintracciato mentre tentava di nascondersi dietro un portone.

Entrambi regolari in Italia, sono stati denunciati per rissa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccolo boomerang finisce nel passeggino del figlio: rissa tra mamme in piazza Solferino, coinvolta anche una nonna

TerniToday è in caricamento