rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Sequestrata in autogrill a Terni e stuprata in A1, salvata dalla polizia: arrestato l’aguzzino

Una pattuglia della Stradale di Cassino ha notato la macchina ferma alla piazzola di sosta. All’interno c’era la poveretta con gli abiti strappati e piena di contusioni. Al pronto soccorso è stata accertata la violenza sessuale. L’aggressore è stato rinchiuso a Poggioreale

L’ha sequestrata mentre il pullman sul quale viaggiava ha fatto sosta a Terni, in un autogrill. L’ha fatta salire con la forza in auto e poi ha preso l’autostrada diretto in Campania, regione di origine di entrambi. A trovare la poveretta piena di lividi e con gli abiti strappati sono stati gli agenti della sottosezione della polizia stradale di Cassino che hanno arrestato il suo aguzzino, l’ex compagno che aveva lasciato per questioni caratteriali.

La notizia è riportata dal sito Frosinone Today.

A notare la scena inusuale l’altra notte sono stati i componenti di una pattuglia della polizia stradale in servizio lungo le corsie dell’A1 nel tratto compreso tra i caselli di Cassino e Caianello. Gli agenti mentre percorrevano l’autostrada hanno notato che a bordo di una macchina, ferma in una piazzola di sosta, due persone, un uomo e una donna si agitavano. Anzi, che la giovane cercava di difendersi. Alla vista della divisa la passeggera, visibilmente scossa, con gli abiti strappati e piena di lividi, è scesa gridando di essere stata violentata.

Mentre i poliziotti allertavano la sala operativa, lo stesso conducente ha provato a raggiungere la poveretta per picchiarla ancora. È stato quindi immobilizzato e condotto in caserma, mentre la sfortunata viaggiatrice è stata accompagnata in ospedale dove i medici hanno accertato l’avvenuta violenza sessuale e le percosse. Una volta tranquillizzata ed al sicuro, ha raccontato quello che era stata costretta a patire.

Il dramma è iniziato in un autogrill nei pressi di Terni, dove l’ex fidanzato è riuscito ad intercettare il bus sul quale la donna stava tornando a casa da Rimini, dove entrambi risiedono. Una volta costretta a salire in auto, è stata privata di ogni mezzo di comunicazione. Nei pressi di San Vittore l’uomo, oramai in preda al delirio accentuato anche dall’abuso di alcol, ha costretto la quarantenne ad avere un rapporto sessuale. A suon di pugni, schiaffi e botte. La polizia stradale è arrivata proprio mentre la violenza si stava consumando.

L’uomo, anch’esso quarantenne e campano, è stato quindi arrestato  con le accuse di violenza sessuale e lesioni e trasferito nel carcere di Poggioreale. La vittima è stata messa sotto protezione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrata in autogrill a Terni e stuprata in A1, salvata dalla polizia: arrestato l’aguzzino

TerniToday è in caricamento