rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Coronavirus, senza vaccino il rischio di morte è venti volte più elevato: in Umbria doppio vax day

I dati del nucleo epidemiologico regionale: nel rapporto tra vaccinati e non vaccinati infatti il rischio di contrarre l’infezione è di 1 a 6, di ricovero di 1 a 14. Ma le prenotazioni vanno ancora a rilento

“Nel rapporto tra vaccinati e non vaccinati infatti il rischio di contrarre l’infezione è di 1 a 6, di ricovero di 1 a 14 e di morte di 1 a 22”. L’assessore regionale alla salute, Luca Coletto, riporta così gli ultimi dati raccolti dal nucleo epidemiologico dell’Umbria sulla situazione dell’emergenza Covid in regione.

“Relativamente ai decessi e ai ricoveri in terapia intensiva – ha riferito l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto – va ricordato che prevalentemente, si tratta di persone non vaccinate e, se vaccinate, con comorbilità pregresse”.

“Questi dati – aggiunge – devono far riflettere sulla necessità di vaccinarsi anche con la terza dose a partire dai 5 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario”. Per questo si sta lavorando “per l’organizzazione di due vaccine day che, presumibilmente, si terranno il 5 e il 12 dicembre”.

Relativamente ai dati della campagna vaccinale in Umbria, ad oggi -26 novembre - il ciclo è stato completato da 682.122 soggetti (84,43%), la prima dose è stata somministrata a 693.191 persone (85,83%) e la terza - o dose "booster - a 92.545 (11,48%). Questa è in particolare la categoria che fa registrare gli incrementi maggiori. Così come cresce di giorno in giorno la quota dei prenotati: oggi sono 42.996, oltre diecimila in più rispetto a ieri, a fronte di una disponibilità di 174.480 dosi, ossia la differenza tra 1.322.744 somministrate e 1.497.224 consegnate.

Incremento di prenotazioni che si riflette sulla possibilità di accedere al sistema - ad esempio - per la somministrazione della terza dose. Anche oggi, infatti, il Cup regionale per la vaccinazione spiega che non ci sono posti liberi per la vaccinazione. “Riprova più tardi”. Sarai più fortunato. 

E infatti, nelle prossime ore dovrebbero disponibili online le nuove agende per “ampliare la disponibilità dei posti. Inoltre – ha spiegato sempre Coletto - per evitare assembramenti nei punti vaccinali, in alcune realtà si sta predisponendo una forma mista tra accessi programmati e liberi in modo che gli utenti possano decidere la modalità più giusta per le proprie esigenze”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, senza vaccino il rischio di morte è venti volte più elevato: in Umbria doppio vax day

TerniToday è in caricamento