rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Operazione antidroga, mandato di arresto europeo per un 32enne

Era ricercato per una lunga serie di reati commessi a Terni, anche nell’ambito delle indagini sull’inchiesta denominata Daku

Doveva scontare un ordine di esecuzione pena, emesso nel 2019 dalla Procura della Repubblica di Terni, a seguito di numerose condanne passate in giudicato per vari reati, tra cui violazione della legge sugli stupefacenti e sulle armi, violenze private e lesioni aggravate, reati per i quali doveva ancora scontare 16 anni e 20 giorni di prigione.

Alcuni giorni fa, la Squadra Mobile ternana, in collaborazione con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, è venuta a conoscenza che il 32enne albanese – tra gli appartenenti alla banda sgominata dalla Squadra Mobile di Terni nel 2018 - era stato arrestato in Austria il 2 maggio scorso, perché fortemente sospettato di appartenere ad un’organizzazione dedita ai furti in abitazione. Immediata da parte della polizia di Stato ternana la richiesta per l’emissione di un Mandato di Arresto europeo, emesso dalla procura e subito inviato alle autorità competenti. Il provvedimento restrittivo è stato notificato dalla polizia austriaca e nella mattina di giovedì 16 giugno, l’uomo è stato estradato e consegnato alla polizia di Frontiera di Tarvisio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antidroga, mandato di arresto europeo per un 32enne

TerniToday è in caricamento