rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Stroncone

Le urla disperate, l’intervento dei vicini e la furia del cane: i particolari dell’aggressione a Stroncone

Doppia frattura ad un braccio e diversi punti di sutura per il 12enne azzannato da un rottweiler nel pomeriggio di ieri. Le indagini dei carabinieri per ricostruire la vicenda

Era un gruppetto di sei ragazzini, dovevano andare a giocare a calcio quando all’improvviso si sono trovati di fronte tre grossi cani. Due abbaiavano, uno era aggressivo. Uno dei ragazzini, dodici anni, è finito sotto la furia dell’animale. Ha cercato di difendersi, coprendosi il volto con un braccio. Gli altri sono riusciti ad allontanarsi mentre lui gridava, sanguinante.

Sono alcuni dei dettagli dell’aggressione che si è verificata nella zona di Madonna del Colle, a Stroncone, intorno alle 17 di ieri, sabato 14 gennaio. I tre cani erano fuori dal loro recinto e in pochi secondi si è scatenato il finimondo. Il ragazzino è stato assalito riportando una doppia frattura ad un braccio e diversi punti di sutura per le profonde lacerazioni causate dai morsi del cane.

Le sue grida hanno attirato l’attenzione di alcuni residenti della zona. Tra questi, uno in particolare avrebbe cercato di liberare il bambino, colpendo il cane prima con un forcone e poi con un’ascia ma senza riuscire nel suo intento: l’animale infatti non mollava la presa mentre gli altri due cani continuavano ad abbaiaire.

Sono stati momenti terribili, fino a quando l’incubo è finito. Intanto qualcuno ha allertato i soccorsi: i medici del 118 hanno prestato le prime cure e poi trasferito il ragazzino presso l’ospedale di Terni in codice giallo. Nella mattinata di oggi, è stato dimesso con una prognosi di trenta giorni.

I carabinieri hanno invece raccolto testimonianze ed elementi che finiranno in una relazione che sarà all’attenzione del procuratore Barbara Mazzullo. Al momento non è ancora stata sporta denuncia, ma nelle prossime ore il quadro potrebbe cambiare.

Sotto la lente degli inquirenti non solo i fatti per come si sono svolti ma anche le motivazioni che hanno permesso ai cani di muoversi indisturbati fino ad aggredire un ragazzino che voleva soltanto fare una partita a calcio con gli amici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le urla disperate, l’intervento dei vicini e la furia del cane: i particolari dell’aggressione a Stroncone

TerniToday è in caricamento