Ragazza stuprata al Chico Mendes, “Ramy chiarirà tutto davanti al giudice”

Il 18enne egiziano incontra il suo avvocato nel carcere di Terni. Lunedì è in programma l’interrogatorio di garanzia

Ventiquattro ore dopo l’arresto da parte dei carabinieri di Terni con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una diciannovenne ternana, Ramy Hakim ha incontrato il suo legale, avvocato Andrea Solini, nel carcere di vocabolo Sabbione.

LEGGI – “Mi ha costretto. Ho paura”, così gli inquirenti sono arrivati fino a Ramy

Le accuse mosse nei confronti del 18enne egiziano che fino al compimento della maggiore età è stato ospite di un centro di accoglienza per minori non accompagnati e poi – una volta maggiorenne – ha trovato lavoro presso un bar di Terni, sono pesantissime. Contro di lui il racconto della giovane vittima di stupro, il riconoscimento fotografico e una serie di intercettazioni che lo collocano sul luogo del crimine, il parco Chico Mendes dove tra il 29 ed il 30 giugno si è svolto il party durante il quale si sarebbe consumata la violenza.

LEGGI – “Sono stata stuprata”, la festa al Chico Mendes diventa un incubo

Chiarirà la sua posizione di fronte al giudice”, dice l’avvocato Solini, anticipando che lunedì mattina alle 10.30 è in programma l’interrogatorio di garanzia del giovane egiziano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, schianto con la moto: muore il maestro Francesco Falcioni

  • Incidente stradale, uomo estratto dalle lamiere dopo impatto a tre

  • Le Iene arrivano in un’azienda ternana, ecco cosa è successo

  • Alcantara, sessanta dipendenti a rischio mancata riconferma: “Seriamente preoccupati”

  • Intossicati dai funghi velenosi, muore dopo una settimana di agonia

  • Lutto nel mondo della buona cucina ternana, è scomparso Mario Meriggioli

Torna su
TerniToday è in caricamento