Ragazza stuprata al Chico Mendes, il presunto aggressore fuori dal carcere

Concessi i domiciliari al 18enne accusato di avere violentato la giovane nel parcheggio della discoteca. La difesa aveva chiesto la revoca di ogni misura cautelare

Dopo 27 giorni, il diciottenne egiziano arrestato con l’accusa di avere violentato una ragazza ternana, vent’anni, nel parcheggio del Chico Mendes, lascia il carcere di vocabolo Sabbione.

LEGGI - “Mi ha costretto, ho paura”, il racconto della ragazza stuprata al Chico Mendes

Il tribunale del Riesame ha infatti – parzialmente – accolto l’istanza presentata dal legale del ragazzo, l’avvocato Andre Solini, disponendo gli arresti domiciliari. La difesa del giovane aveva richiesto la revoca di ogni misura cautelare a fronte della “insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza” del giovane che, fin dal momento dell’arresto, ha sempre sostenuto che il rapporto era stato consensuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I giudici depositeranno entro 45 giorni le motivazioni della decisione, sulla base delle quali la difesa stabilirà eventuali altre istanze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa del contagio, “esplosione” di positivi in due comuni del Ternano

  • Coronavirus, la situazione dei contagi: in ventiquattro ore più positivi a Terni che a Perugia

  • Coronavirus, torna a salire il numero di contagi. La provincia di Terni doppia (quasi) quella di Perugia

  • Ast, la testimonianza di un lavoratore: ecco cosa è successo alla riapertura della fabbrica

  • Coronavirus, Giove verso la zona ‘rossa’. In arrivo l'ordinanza di isolamento: primo comune del ternano

  • Scuola e virus, le ipotesi: nessuna riapertura, esami “soft” e da settembre ancora didattica a distanza

Torna su
TerniToday è in caricamento