rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Amelia

Gli svuotano il conto corrente, scoperti i “vampiri” del web: quattro persone nei guai

Frode informatica e riciclaggio sono le accuse mosse dai carabinieri di Amelia nei confronti di tre uomini e una donna: ecco come hanno truffato un cinquantenne amerino

Sono entrati nel suo home banking, hanno cambiato l’email associata così da evitare che il titolare leggesse le notifiche sui movimenti effettuati e poi hanno “succhiato” contanti dal suo conto corrente. C’è voluto quasi un anno di indagini per scovare i “vampiri” del web, ma alla fine i carabinieri di Amelia li hanno rintracciati.

È iniziato tutto lo scorso giugno 2021 quando un cinquantenne del posto si rivolge ai militari denunciando una serie di prelievi fraudolenti dal suo conto corrente bancario per un ammontare complessivo di oltre 27mila euro.

I carabinieri iniziano le indagini fino a verificare che due persone, due uomini, avevano a avuto accesso all’home banking dell’uomo e, prima di iniziare qualsiasi movimento, avevano modificato l’indirizzo email associato al conto così da evitare che il titolare si accorgesse delle manovre in atto.

Come seconda mossa – secondo la ricostruzione degli inquirenti – hanno realizzato dei giroconti dal fondo deposito al conto corrente e poi effettuato dei bonifici dal conto corrente della vittima in favore di due conti a loro intestati ed infine versato le somme oggetto della frode informatica su due conti Postepay Evolution intestati ai loro complici, un uomo e una donna. Una volta in possesso dei soldi, questi ultimi hanno provveduto ad effettuare una serie di prelievi dagli sportelli bancomat, credendo così di nascondere l’illecita provenienza del denaro.

I movimenti bancari hanno invece permesso di ricostruire i vari movimenti e passare dalle indagini alle denunce. Per i quattro – tutti di origine campana – le accuse a vario titolo sono di frode informatica e riciclaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli svuotano il conto corrente, scoperti i “vampiri” del web: quattro persone nei guai

TerniToday è in caricamento