Tamponi anti Coronavirus, a Terni arriva l'esercito

Il team interforze messo a disposizione dal ministero della difesa nell'ambito dell'operazione Igea è operativo in via Bramante

Anche l'esercito nella guerra contro il Coronavirus. Nell'ambito dell'operazione “Igea”, condotta da team interforze composti da personale dell’esercito e altre forze armate, il personale messo a disposizione dal ministero della difesa è operativo anche Terni, nei pressi della sede Usl di via Bramante, con l'obiettivo di incrementare la capacità giornaliera del Paese ad effettuare tamponi. 

Screenshot_20201101_122306-2

Il personale arriva dal centro di selezione e reclutamento dell’Esercito che ha sede nella caserma Gonzaga di Foligno. Grazie alla disponibilità della protezione civile nazionale e del ministero della difesa, che autorizza in Umbria 3 squadre di militari ad affiancare le aziende sanitarie nella effettuazione di tampone nel drive trough, è un contingente dell’esercito a supportare il lavoro dei sanitari del distretto di Terni nella postazione “drive trough” di viale Bramante dove, ogni giorno, si effettuano centinaia di tamponi alla popolazione.

Il contingente di militari, giunto nel fine settimana a Terni per allestire, nell’area “drive trough” della sede centrale dell’azienda sanitaria, una postazione mobile utile per rafforzare la logistica e per l’organizzazione delle attività, affiancherà da domani, lunedì 2 novembre, gli operatori del distretto di Terni Usl Umbria 2 per il monitoraggio, attraverso l’esecuzione di un tampone rinofaringeo, delle condizioni di salute dei cosiddetti “contatti stretti”, ossia di coloro che sono a rischio infezione per aver frequentato e interagito con soggetti risultati positivi al Covid19.

“Vorrei ringraziare il generale comandante del centro nazionale di selezione e reclutamento dell’Esercito Daniele Tarantino ed il colonnello De Marchi - dichiara il commissario straordinario della Usl Umbria 2, Massimo De Fino - per la disponibilità dimostrata anche in questa occasione che ci consentirà di implementare e sostenere, nella fase cruciale di impennata esponenziale dei contagi, le attività mediche ed infermieristiche di tracciamento e monitoraggio della popolazione nell’area ternana”.

Attualmente a Terni, nella nuova postazione tamponi in modalità “drive trough” di viale Bramante, la Usl Umbria 2 esegue circa 300 tamponi al giorno cui si aggiungono oltre 150 tamponi di controllo e di guarigione eseguiti negli ambulatori e a domicilio dal personale infermieristico e dalle Usca del distretto di Terni, le unità speciali di continuità assistenziale, rafforzate nei giorni scorsi dalla direzione strategica aziendale con l’ingresso di 9 dirigenti medici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento