Telfer, ultimo atto: serve una gru più grande

Il terzo troncone della passerella è troppo pesante, arriva un “braccio” da 500 tonnellate. Entro domani saranno completate le operazioni di smontaggio

L’ultimo troncone della Telfer pesa troppo, serve una gru più grande. Arriverà in nottata ed entro domani le operazioni di smontaggio della passerella saranno concluse.

Il cronoprogramma dei lavori viene dettagliato dall’assessore comunale ai lavori pubblici, Enrico Melasecche, che spiega che “il calo a terra della porzione rimanente della passerella subisce un lieve slittamento rispetto al programma” che prevedeva la conclusione delle operazioni “nella giornata odierna”, ossia sabato 29 settembre.

L'INIZIO DELLE OPERAZIONI DI SMONTAGGIO

“Si tratta di uno slittamento di una giornata - spiega Melasecche - in quanto attraverso una prova di sollevamento si è potuto constatare che la parte terminale che poggia su rulli ormai ovalizzati dal peso e dagli anni, in prossimità del centro rafting, ha un peso superiore rispetto a quello teorico verificato con la prima parte già smontata. La prova ha evidenziato che per portare a termine le operazioni in condizioni di assoluta sicurezza, è necessario disporre del supporto di una gru di maggiore portata che consentirà di eseguire tutte le operazioni con i necessari margini di sicurezza”.

ECCO COME E' RIDOTTA LA TELFER

Il “braccio che ha una portata di 500 tonnellate dovrebbe arrivare in nottata “per essere operativo nella giornata di domani (domenica, ndr) in cui si confida di concludere la discesa a terra del 75%, in termini di lunghezza, del manufatto per poi procedere al taglio previsto ed al deposito delle tre parti complessive all’interno dell’ex stabilimento di Papigno: due parti, pari al 50%, all’interno del piazzale dell’ex magazzino della calciocianamide e la terza, per il restante 50%, all’esterno dei magazzini dove sono ancora depositate le scenografie del film Pinocchio di Benigni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento