rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Ternana-Genoa, tensioni nel prepartita e gestione dell’ordine pubblico: “Se andiamo in Serie A sarà ancora peggio”. La soluzione

Le segnalazioni dei tifosi rossoverdi arrivate alla nostra redazione e la possibile soluzione per consentire ai tifosi ospiti di accedere all’impianto utilizzando un collegamento diretto

Una possibile quanto fondamentale soluzione per gestire l’ingresso dei tifosi ospiti, nelle gare casalinghe della Ternana. Il tema è tornato preponderante, in queste ultime ore, a seguito di quanto accaduto nel prepartita del match contro il Genoa, documentato dai colleghi di Tele Galileo. Un gruppo di ‘tifosi’ liguri ha cercato di venire a contatto con i supporter delle Fere, lanciando anche alcuni petardi all’indirizzo del settore Curva Nord. L’intervento delle forze dell’ordine ha evitato il peggio, riportando la situazione alla normalità.

Come detto la questione è piuttosto attuale, poiché per consentire l’accesso nel settore ospiti è necessario far entrare i tifosi in città, da via Borzacchini per poi indirizzarli in via Pettini e proseguire nel parcheggio a loro assegnato, sotto la curva. È accaduto contro Reggina, Cosenza, Palermo, Perugia senza alcun tipo di problema, nella gestione dell’ordine pubblico. Contro il Genoa invece le criticità, come già anticipato, sono emerse prima del fischio di inizio del match. Diverse le segnalazioni raccolte dalla nostra redazione di www.ternitoday.it da parte di sportivi e semplici cittadini. Il ritrovato entusiasmo in città ha riportato allo stadio intere famiglie, facendo respirare un’aria di festa e di gioia, nel condividere la passione per gli amati colori. “Se andiamo in Serie A sarà ancora peggio” il pensiero che si tramuta in timore. I genoani erano 1063, numero piuttosto consistente in proporzione alla capienza attuale di circa 1900. Ulteriori tifoserie potrebbero però presentarsi in quantitativo maggiore, comportando un dispiegamento di risorse e mezzi e di ridisegnamento della viabilità circostante.

A queste criticità, legate soprattutto a sicurezza e circolazione, risponde in modo perentorio il progetto Stadio-clinica che attende la convocazione dei servizi decisoria per la dichiarazione di pubblica utilità. Se ne era già parlato circa due anni con la possibilità di dar vita ad una infrastruttura che potesse collegare direttamente un parcheggio alla curva Ovest. Come si legge all’interno del progetto, tra le opere previste la: “Realizzazione del sottopasso carrabile della ferrovia Terni-Sulmona per il collegamento del centro città con i parcheggi in prossimità del cimitero. Intervento compreso previa Progettazione preliminare a cura dell’amministrazione comunale”.

Un passaggio così importante che consentirebbe di evitare ai tifosi di entrare in città, gestire l’ordine pubblico in modo migliore anche grazie alla possibilità di fruire di aree sosta per bus (fino a trenta), ed ulteriori posti auto. Senza dimenticare la ‘Fermata città dello sport’ da realizzare lungo la linea Terni-Sulmona, rientrante in un ambizioso piano di servizio metropolitano che andrebbe a coinvolgere ulteriori e limitrofe località del territorio. Tutto ciò potrebbe essere utilizzato anche in ottica di eventuali arrivi di tifosi con i convogli. Insomma la soluzione ci sarebbe. Parola alla conferenza dei servizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Genoa, tensioni nel prepartita e gestione dell’ordine pubblico: “Se andiamo in Serie A sarà ancora peggio”. La soluzione

TerniToday è in caricamento