menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuto “selvaggio” a Terni, nuovo blitz in piazzale Bosco: in due finiscono nei guai

Pizzicati nella serata di giovedì a lasciare bottiglie e lattine nell’area adiacente a via Lombardo. Intervento della vigilanza ambientale. Uno dei due era anche privo di permesso di soggiorno

Il giro di vite contro l’abbandono di rifiuti a Terni funziona. Nella serata di giovedì 28 maggio, gli agenti della polizia locale del nucleo della vigilanza ambientale hanno colto in flagranza due uomini, entrambi extracomunitari, intenti a depositare sacchi di rifiuti domestici, in modo particolare lattine e bottiglie, in piazzale Bosco, nell’area che fa angolo con via Lombardia. Privi di documenti, i due sono stati accompagnati in questura: uno di loro è risultato privo di valido permesso di soggiorno. Nei loro confronti sono state elevate anche due sanzioni amministrative.

Il blitz conferma che si stanno facendo più serrati i controlli continuativi e programmati per contrastare il fenomeno dell’abbandono illegale dei rifiuti sul suolo pubblico in tutta la città, con le pattuglie della polizia locale e con le nuove fototrappole.

"Il nostro obiettivo - sottolinea l’assessore alla polizia locale, Giovanna Scarcia - è continuare a lavorare per il rispetto delle regole, per una città più dignitosa e per questo rivolgiamo un nuovo appello a tutti i cittadini perché adottino comportamenti adeguati per il bene della comunità nella quale ognuno di noi vive e nei confronti della quale ciascuno ha diritti e doveri”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento