rotate-mobile
Lunedì, 25 Settembre 2023
Cronaca Collescipoli

“Annuncio” social per ritrovare la bici rubata: “È qui”, incastrata banda di ladri

Il proprietario la riconosce e allerta i carabinieri di Collescipoli. Inquadrati dalle telecamere di sicurezza del condominio e rintracciati dai militari, nei guai due donne e un uomo

Gli rubano la bici, lui lancia un “appello” su Facebook e un’altra utente risponde: “L’ho vista, è qui nell’androne del mio condominio”. Segue sopralluogo e chiamata ai carabinieri. Perché la bici era proprio quella.

Rubata qualche giorno prima ad un ternano, che aveva presentato denuncia ai carabinieri di Collescipoli. Pubblicando poi il fatto sulla propria bacheca e su altre pagine social su Terni. L’utente riceve in privato il messaggio di una donna gli racconta di aver visto proprio una bicicletta come la sua, nascosta nell’androne del condominio di casa sua e mai vista prima di quei giorni. I due si mettono d’accordo per vedere di persona la bici che corrisponde.

Il ternano chiama dunque il 112 e una pattuglia del radiomobile di Terni arriva sul posto. Le verifiche concordano: la bici è sua e gli viene restituita. Il fatto passa poi sotto la lente dei colleghi di Collescipoli, che effettuano un nuovo sopralluogo e verificano la presenza di un impianto di videosorveglianza. Acquisiscono le immagini relative ai giorni successivi al furto fino al momento in cui la bici è stata ritrovata. E scorrendole, arrivano al momento in cui tre soggetti hanno condotto la bici nell’androne, “col chiaro intento – scrivono i carabinieri in una nota - di celarne momentaneamente la presenza per il successivo recupero. Grazie alla conoscenza del territorio” i militari “hanno subito individuato e riconosciuto uno dei tre componenti della banda di ladri, ovvero una donna pluripregiudicata e nota nel territorio per reati di vario genere tra cui il furto”.

Alcuni giorni di ricerche e la donna viene rintracciata: ammette le sue responsabilità e indica i complici. Uno nel frattempo è stato arrestato per altri reati e si trova presso la casa circondariale di Terni. C’è infine un’altra donna, residente nel territorio della Valnerina, anche lei identificata e denunciata per il furto aggravato in concorso.

“Effettuare sempre una fotografia dei propri bene, in particolare delle biciclette, da sempre un appetibile bersaglio dei furti, maggiormente in epoca recente con la diffusione delle cosiddette e-bike”, è il consiglio dei carabinieri, che sottolineano però anche “l’utilità dell’uso consapevole dei social network e della fattiva collaborazione tra i cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Annuncio” social per ritrovare la bici rubata: “È qui”, incastrata banda di ladri

TerniToday è in caricamento