rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Terni, anziana truffata per ben 33mila euro: quattro denunciati e denaro recuperato

La donna sarebbe stata contatta tramite messaggio WhatsApp con richieste di aiuto finanziario nei confronti del figlio all’estero per lavoro

Messaggi tramite WhatsApp per aiutare il figlio all’estero per lavoro ma è una truffa. La sezione operativa per la sicurezza cibernetica di Terni, coordinata dalla procura della Repubblica di Rieti, è riuscita a risalire a una truffa per ben 33mila euro nei confronti di un’anziana donna. 

La donna, preoccupata per il figlio dopo aver ricevuto un messaggio WhatsApp contenente la richiesta di denaro per far fronte a un problema finanziario, ha effettuato alcuni bonifici per un importo complessivo di 33mila euro in favore di alcuni conti correnti e, soltanto dopo essere riuscita a parlare con il figlio che si trovava all'estero per motivi di lavoro, ha realizzato di essere stata truffata. 

L'articolata attività della polizia di analisi del flusso finanziario e il tempestivo interessamento di diversi istituti bancari ha consentito al personale della specialità di individuare quattro beneficiari, destinatari delle transazioni fraudolente, tutti residenti nel nord Italia, alcuni dei quali insospettabili, e di recuperare una sostanziosa parte del denaro illecitamente sottratto alla donna. 

Al termine delle prime indagini la polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà i soggetti per il reato di truffa aggravata e ha sequestrato i conti correnti interessati, sottraendone la disponibilità agli autori del reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, anziana truffata per ben 33mila euro: quattro denunciati e denaro recuperato

TerniToday è in caricamento