Collerolletta, dirigente comunale dovrà risarcire palazzo Spada

La Corte dei conti conferma in appello la sentenza di primo grado sul mancato versamento del contributo di costruzione: stangata da 830mila euro

La Corte dei conti dell'Umbria

Una "stangata" da 830mila euro. Tanto dovrà risarcire al Comune di Terni il dirigente di palazzo Spada Marco Fattore per il mancato versamento da parte dei contributi di costruzione della residenza per anziani di Collerolletta. La terza sezione centrale di appello della Corte dei conti dell'Umbria ha infatti confermato la sentenza di primo grado che aveva condannato l'allora responsabile del Suap, lo Sportello unico attività produttive a pagare 830.265,85 euro a favore del Comune di Terni vale a dire l'importo del contributo di costruzione dovuto per la realizzazione della residenza per anziani di Collerolletta che il dirigente avrebbe omesso di far pagare.

Una sentenza, quella di primo grado, che aveva ricostruito nel dettaglio la vicenda della struttura realizzata dalla cooperativa Aidas per mano della società immobiliare Isad sui terreni acquistati dalla Diocesi di Terni e che sul filo della interpretazione delle normative aveva portato alla condanna di risarcimento del danno. 

Nel procedimento di appello la difesa di Fattore ha respinto in sei punti le tesi della sentenza di primo grado che non sono state accolte dai giudici contabili. Anche l'atto di ingiunzione che nel 2016 è stato fatto all'Aidas per recuperare le somme è stato ritenuto dalla Corte dei conti "una sorta di pentimento operoso, che assumerà rilievo se, quando e nella misura in cui il Comune riuscirà ad ottenere le somme ingiunte, che all’attualità rappresentano la dimensione economica del danno subito dall’erario comunale per la perdita del contributo di costruzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento