Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Gira con un coltello a serramanico nascosto nel borsello, trentenne nei guai

Scoperto dai carabinieri di Terni durante un controllo in via Rossini. Acquasparta, niente controlli anti Covid nei ristoranti: due multe

Uomini col borsello. E il coltello. Ieri pomeriggio, i carabinieri di Papigno hanno denunciato alla procura della Repubblica di Terni un ternano di 31 anni, già noto alle forze dell’ordine, per il reato di “porto abusivo di oggetti atti ad offendere”. L’uomo, a seguito di un controllo avvenuto nella tarda serata precedente in viale Rossini, è stato infatti trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama da 8,5 centimetri, nascosto in un borsello. L’arma è stata posta sotto sequestro.

Nel corso della mattinata di ieri ad Acquasparta, a conclusione di specifici accertamenti, i militari della locale stazione dell’Arma in collaborazione con i colleghi del nucleo antisofisticazione e sanità (Nas) di Perugia hanno contestato le violazioni amministrative punite con una sanzione di 400 euro relative alle condotte accertate nel corso della serata del precedente 27 agosto. Nell’ambito delle attività finalizzate alla verifica del rispetto della normativa in materia di prevenzione del contagio da Covid19, i militari hanno proceduto al controllo di due esercizi di ristorazione accertando che - entrambi - avevano omesso di predisporre il protocollo per il rischio biologico da Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gira con un coltello a serramanico nascosto nel borsello, trentenne nei guai

TerniToday è in caricamento