Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Autolavaggio “fuori legge”, maximulta e denuncia per il titolare: i controlli dei carabinieri

Verifiche dell’ispettorato del lavoro a Terni, sospesa l’attività dove è stato trovato anche un lavoratore non in regola. Guai anche per un’attività commerciale gestita da cittadini cinesi

Controlli, multe e denunce. Nel corso dell’ultima settimana a Terni, i militari del nucleo carabinieri ispettorato del lavoro in collaborazione con i colleghi del comando provinciale dell’Arma hanno effettuato una attività ispettiva nell’ambito di servizi per il contrasto del lavoro nero, del lavoro irregolare e per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nel bilancio dei controlli la sospensione di un’attività commerciale gestita da cittadini cinesi per aver impiegato un lavoratore in nero su tre presenti: al trasgressore sono state comminate sanzioni amministrative per 5mila euro.

Una successiva attività di controllo presso un autolavaggio gestito da cittadini bangladesi ha fatto emergere “gravi violazioni in materia di sicurezza sul lavoro e l’impiego di un lavoratore in nero su cinque presenti al momento dell’ispezione”, spiega una nota diffusa dal comando provinciale dell’Arma dei carabinieri. Denunciato a piede libero il titolare dell’attività, emesso anche un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale e contestate sanzioni amministrative ed ammende per complessivi 14mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autolavaggio “fuori legge”, maximulta e denuncia per il titolare: i controlli dei carabinieri
TerniToday è in caricamento