rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, i controlli: passati al setaccio i luoghi della movida e le vie del centro storico di Terni

Fine settimana di verifiche per polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani: 15 sanzioni Covid. Da oggi massima attenzione agli assembramenti di fronte alle scuole

Un fine settimana di intensi controlli, quello appena trascorso – anche in vista della riapertura in zona gialla di oggi, lunedì 26 aprile - servizi intensificati, come disposto dal questore di Terni, Bruno Failla, che ha portato all’identificazione di 184 persone e al controllo di 71 veicoli nei posti di controllo sia all’ingresso della città, che nel centro.

Le pattuglie, anche in borghese, di polizia di Stato, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale hanno passato al setaccio i luoghi più a rischio assembramento, come le vie del centro storico e le zone di aggregazione giovanile, controllando anche 11 esercizi pubblici. Le sanzioni Covid elevate sono state 15, oltre a due violazioni al codice della strada.

I controlli verranno ripetuti anche nei prossimi giorni e questa mattina, in sede di tavolo tecnico, il questore di Terni ha disposto un ulteriore dispositivo di prevenzione, all’entrata e all’uscita delle scuole, per evitare assembramenti e il non corretto uso delle mascherine, in concorso con Bus Italia e le altre forze di polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i controlli: passati al setaccio i luoghi della movida e le vie del centro storico di Terni

TerniToday è in caricamento