rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Terni da sballo, “ascesa” nel consumo di eroina e cocaina. Soprattutto fra i trentenni: i numeri

Oltre 250 segnalazioni alla prefettura nel corso degli ultimi dodici mesi, ci sono anche gli under 18. Il questore Bruno Failla: “Un’altra forma di dipendenza è l’abuso di alcol"

“Gli adolescenti mancano di interessi alternativi”. E laddove dilaga la noia, si prende spazio lo sballo. A margine della presentazione del protocollo d’intesa contro lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti a Terni, sono stati forniti alcuni numeri per inquadrare il fenomeno in città.

La “fotografia” è stata illustrata da Silvia Riccetti, che ha seguito il progetto per la prefettura di Terni. Nel 2022, le segnalazioni al Palazzo del Governo di uso personale di sostanze stupefacenti – quindi al netto dell’aspetto penale del fenomeno – sono state 258, in leggera flessione rispetto al 2021 (quando erano state 270) ma in costante crescita rispetto a tutti gli anni precedenti.

E se nella maggior parte dei casi si tratta di uso di hashish e marijuana, quello che è stato rilevato è che si assiste ad una “ascesa” di eroina e cocaina e che la fascia d’età più “presente” nei verbali di segnalazione è quella fra 25 e 30 anni (163 casi). Ma non mancano gli over 19: in prefettura ci sono infatti 28 segnalazioni che riguardano ragazzi fra 15 e 19 anni. Mentre, fortunatamente, nessuna segnalazione ha riguardato gli under 14. Anche se questo non significa che il mondo dello sballo non tocchi questa fascia d’età.

“Se dobbiamo dare una spallata vera al fenomeno dello spaccio, che ha ovviamente una portata internazionale e non soltanto nazionale e locale – ha detto il questore di Terni, Bruno Failla - dobbiamo intervenire sull’utenza e portare meno gente nell’inferno della droga”. Il questore ha aggiunto che “un’altra forma di dipendenza è l’abuso di alcol” e che dunque l’obiettivo è “fare cultura del benessere”.

“Se ci sono dei pilastri su cui si fondano le comunità – ha invece detto nel suo intervento il sindaco di Terni, Leonardo latini - libertà e legalità sono tra i più importanti. E se ce una parola antitetica a questi concetti, è la dipendenza che porta a porsi al di fuori di quello che l’ordine su cui si fondano le comunità”, sottolineando infine l’importanza di progetti come quello che vede assieme amministrazione comunale, scuole e forze dell’ordine perché “vanno ad incidere su quelle persone che sono il presente a cui dobbiamo guardare se vogliamo avere un futuro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni da sballo, “ascesa” nel consumo di eroina e cocaina. Soprattutto fra i trentenni: i numeri

TerniToday è in caricamento