Tornano da Roma con l’erba in tasca, beccati alla stazione dalla polizia

Fermati due ragazzi poco più che ventenni, sono stati incastrati dall’odore dei loro giubbotti: denunciati

Appena scesi dal treno, hanno incrociato lo sguardo degli agenti della polizia ferroviaria. Intimoriti, hanno cercato di allungare il passo e evitare il controllo. Un atteggiamento sospetto che ha però messo in allerta la Polfer: così sono stati beccati due giovani ternani, poco più che ventenni, con in tasca alcuni grammi di marijuana.

A tradirli, oltre ai modi agitati, anche il forte odore dei loro giubbotti: fermati appena scesi dal treno veloce che da Roma arriva a Terni la sera poco dopo le 22, i due ragazzi sono stati identificati dagli agenti. Avevano alcuni precedenti specifici e per questo i poliziotti hanno pensato bene di procedere ad una perquisizione. Dalle tasche sono spuntate sette bustine di cellophane con dentro – complessivamente – 11 grammi di “erba”.

I due ragazzi sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento