Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Una “dose” ogni venti minuti, così il boss della cocaina faceva “nevicare” su Terni

Chili di polvere bianca e un giro d’affari da 150mila euro al mese per la banda sgominata nell’operazione “Cerqueto” dei carabinieri. Oggi cominciano i primi interrogatori

Quanta cocaina “gira” a Terni? A giudicare dai numeri che emergono dall’operazione “Cerqueto” dei carabinieri, tanta. Perché per mettere in piedi un volume d’affari da circa 150mila euro al mese bisogna vendere una dose di polvere bianca ogni venti minuti. A qualsiasi ora del giorno e della notte.

E infatti la presunta banda sgominata dall’Arma - dieci le persone in carcere (4 albanesi, 2 romeni e 4 italiani) di età compresa tra i 30 e i 60 anni, due gli indagati – sembra facesse arrivare chili di cocaina in città per garantire un approvvigionamento costante in un mercato con una richiesta che appare altissima. Giovani, adulti, professionisti, insospettabili, movida: ogni possibile canale di spaccio veniva intercettato dai “cavallini” del “re” della coca che riforniva anche direttamente i suoi clienti più fidati nel suo appartamento – appunto, in strada del Cerqueto a Terni – diventata nel tempo la base operativa dell’attività.

Rilevante anche il grado di purezza della droga che arrivava in città attraverso due piste principali: Parma e Roma. Le analisi degli investigatori hanno intercettato partite di coca pura fino all’ottanta per cento che, presumibilmente, veniva messa sul mercato a una cifra media di circa 70 euro a dose. Da qui, il calcolo è presto fatto: significa che sul mercato finivano oltre duemila dosi ogni mese. Ossia, appunto, una ogni venti minuti.

Oggi cominciano i primi interrogatori: si parte dalle persone finite agli arresti domiciliari. I nodi da chiarire sono molti, a partire dai possibili canali di approvvigionamento della sostanza stupefacente fino alla rete dei clienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una “dose” ogni venti minuti, così il boss della cocaina faceva “nevicare” su Terni
TerniToday è in caricamento