Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Maratta / Via Aldo Bartocci

Il pusher se ne sta in piscina ma i carabinieri lo rintracciano e l’inseguimento in auto per le vie di Terni finisce col botto

Quando ha visto i militari si è dato alla fuga, preso: sequestrati cinquanta grammi di hashish e duecento euro in banconote false. Nei guai anche la compagna dell’uomo

Quando ha visto arrivare i carabinieri a bordo piscina, si è alzato di scatto e con le infradito ha cominciato a correre per salire in auto. Da qui, è iniziato un inseguimento per le vie della città fino a quando, in via Bartocci, non gli è rimasto altro che schiantarsi contro la gazzella dei militari che ormai gli erano arrivati alle calcagna.

Nei guai un ternano classe ’66, già noto alle forze dell’ordine, a cui hanno fatto scattare le manette ai polsi i militari della sezione operativa del comando compagnia carabinieri di Terni, supportati dai colleghi del nucleo carabinieri cinofili di Ponte Galeria di Roma. Nei confronti dell’uomo le accuse sono di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, detenzione di sostanze stupefacenti e spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate.

L’operazione è scattata al termine di una indagine che ha portato gli investigatori fino a casa del ternano che però non era nel suo appartamento ma in una piscina del territorio comunale dove aveva deciso di trascorrere la giornata.

Alla vista delle divise, l’uomo è schizzato in piedi ed è iniziata la sua fuga, finita col botto in via Bartocci. Non contento del caos creato, ha opposto resistenza all’arresto facendo scoppiare anche una colluttazione coi carabinieri.

La perquisizione domiciliare e dell’auto ha fatto saltare fuori poco più di 50 grammi di hashish, 200 euro in banconote false ed un bilancino elettronico di precisione.

Anche la compagna convivente dell’uomo, coetanea, è stata denunciata alla procura della Repubblica di Terni con le stesse accuse. All’uomo è stata inoltre ritirata la patente di guida a causa delle manovre pericolose eseguite durante la fuga, mentre i militari rimasti coinvolti nell’incidente hanno dovuto tutti ricorrere alle cure mediche presso il pronto soccorso dell’ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pusher se ne sta in piscina ma i carabinieri lo rintracciano e l’inseguimento in auto per le vie di Terni finisce col botto

TerniToday è in caricamento