menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredito dai ladri in casa, ipovedente li mette in fuga

La vittima è Gabriele Scorsolini, giovane scalatore ternano. Il racconto del padre: “Lo hanno spintonato, dicendogli di stare zitto, poi lo hanno colpito al volto. Forse gli hanno rotto il naso”.

Sono le 17.10 del pomeriggio. La zona è quella di Cospea. In due entrano in un appartamento. In casa c’è un ragazzo. Lo aggrediscono: spinte e pugni. Forse gli rompono il naso. Ma lui non molla. E i ladri fuggono.

È successo questo pomeriggio, protagonista (e vittima) dell’episodio è Gabriele Scorsolini, giovane scalatore ipovedente ternano, protagonista di tante sfide agonistiche e non solo. Quello che gli è capitato lo racconta il padre, Vitaliano, in un post su facebook.

“Sono entrati due ladri in casa mia e hanno trovato mio figlio non vedente che, non riconoscendoli, li ha invitati ad andarsene. Lo hanno spintonato, dicendogli di stare zitto, lui si è rivoltato colpendoli. Ha sentito che erano grassi e puzzavano molto. Ha sentito nella colluttazione che uno aveva i capelli lunghi e al contatto sembravano con vestiti sporchi. Poi lo hanno colpito al volto, forse rompendogli il naso. Per fortuna è accaduto davanti alla porta d’ingresso. Se erano in camera lo avrebbero riempito di botte. Invece, sono fuggiti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento