Cronaca

Tragedia in una casa di via Rossini: 44enne trovata morta, giovane gravissimo. Tragedia o atto volontario?

Il fatto è avvenuto nella notte fra sabato e domenica. Indagano gli agenti della questura

Tragedia in un'abitazione in via Rossini dove i soccorsi hanno trovato il cadavere di una donna - di 44 anni - e sono riusciti a salvare un giovane ragazzo straniero che è stato portato via in condizioni critiche all'ospedale di Terni. Il fatto nella notte fra sabato e domenica. Sul posto sono intervenuti gli uomini e le donne del 118 e gli agenti della questura. Per la vittima non c'è stato nulla da fare mentre seppur non cosciente era ancora vivo l'ospite.

Gli inquirenti e il medico legale hanno ipotizzato un avvelenamento da monossido di carbonio. Una tragica fatalità o un atto volontario per farla finita? Le due ipotesi sono al momento entrambe considerate valide e dunque al vaglio degli inquirenti anche perché è stata trovata della diavolina che potrebbe essere stata utilizzata per far sprigionare il gas tossico. Gli investigatori dovranno cercare di stabilire chi abbia appiccato il fuoco e i motivi. Da fonti ospedaliere si conferma la gravità del quadro clinico del giovane straniero: la prognosi resta riservata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in una casa di via Rossini: 44enne trovata morta, giovane gravissimo. Tragedia o atto volontario?
TerniToday è in caricamento