menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preso il pusher della porta accanto: il bazar della droga vicino alla stazione, trovate eroina e cocaina

Agli arresti domiciliari, approfittava del permesso di uscire per entrare nell’appartamento attiguo al suo dove era nascosto lo stupefacente. Il blitz dei carabinieri

Blitz dei carabinieri nella zona della stazione di Terni dove è stato scoperto un bazar della trovata: sequestrate eroina e cocaina.

L’operazione è stata portata a termine dai militari della stazione di Terni e dai colleghi del nucleo investigativo nella giornata di sabato 18 aprile.

L’attività è partita dopo che gli investigatori avevano notato un comportamento “particolare” da parte di una persona sottoposta agli arresti domiciliari. Il marocchino, classe ’79, aveva l’abitudine ogni giorno di approfittare delle ore di permesso dalle 17 alle 19 per uscire dal suo appartamento ed entrare in quello attiguo, passando da una finestra.

Sabato mattina i carabinieri si sono appostati e hanno prima perquisito l’abitazione del magrebino, passando poi a quella attigua.

La droga era nascosta in una intercapedine ricavata in un vecchio mobile: i militari hanno trovato una scatola contenente 13 bustine di cocaina per 368 grammi complessivi, oltre ad una confezione di mannite, sostanza da taglio, parzialmente usata. Nascoste in una cantina della seconda abitazione, i carabinieri hanno trovato altra sostanza stupefacente: 2 ovuli di eroina del peso complessivo di 23 grammi, 9 bustine di cocaina per circa 3 grammi, una bustina di cocaina contenuta in un barattolo di vetro del peso di 9 grammi, oltre ad un bilancino elettronico, varie buste di cellophane azzurro, un micro telefono cellulare, un’agenda e fogli manoscritti in lingua araba.

All’interno dell’abitazione principale, invece, i militari hanno rinvenuto un telefono cellulare oltre settemila in banconote di vario taglio e monete, provento dell’attività di spaccio, parzialmente celati all’interno di una scarpa da donna e in alcune scatole per indumenti.

Il giovane è stato dunque arrestato e trasferito al carcere di vocabolo Sabbione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento