menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’ordinanza antismog non ferma le polveri sottili: sforamenti in tutte le centraline di Terni

Auto inquinanti in garage e livelli di PM10 oltre i livelli di legge a Carrara, Le Grazie e Borgo Rivo

Domenica antismog, ma le polveri non se ne sono accorte. L’ordinanza del Comune di Terni le vetture più inquinanti ma le centraline di monitoraggio di Arpa Umbria hanno lo stesso rilevato concentrazioni di PM10 superiori ai limiti di legge in tutte le stazioni presenti nella città dell’acciaio.

I valori più alti (60 microgrammi al metro cubo) sono stati registrati a Carrara, seguita da Le Grazie (58 mg/mc) e Borgo Rivo (52 mg/mc).

Gli sforamenti rilevati nella giornata del 15 dicembre non attiveranno però altri tre giorni di stop alle auto e ai riscaldamenti a biomassa (legna e pellet) visto che l’ordinanza di Palazzo Spada non è attiva per i prossimi 22, 23 e 24 dicembre e neanche per il 31 dicembre e il 5 e 6 gennaio 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento