L’ordinanza non scaccia gli abusivi: “Io sto qui, ma non ti chiedo nulla”

L’esercito dei parcheggiatori presidia l’area dell’ospedale. E di fronte ai supermercati resiste chi chiede l’elemosina. Ecco la situazione due settimane dopo il provvedimento del Comune

“Sai che non potresti stare qui?”. “Si, ma ci sto lo stesso. Non ti chiedo nulla”. Said, o almeno così dice di chiamarsi, è uno dei quattro o cinque parcheggiatori abusivi che “presidiano” la zona dell’ospedale. E che resistono, nonostante l’ordinanza firmata il 5 dicembre dal sindaco di Terni, Leonardo Latini, vieti di chiedere l’elemosina, in forma molesta, nei pressi di luoghi sensibili come scuole ed ospedali.

Ecco l’ordinanza anti-accattonaggio

Il punto interrogativo sta proprio in questo. Perché Said e tutti gli altri non chiedono nulla. O meglio, stanno attenti a non farlo se per caso intercettano qualche movimento sospetto. Stazionano nell’area del grande parcheggio e quando ti vedono arrivare, sbracciano come forsennati per indicarti un parcheggio. Chi sbraccia di più, vince la possibilità di incassare una moneta. Non sono tutti africani – Senegal e Niger, soprattutto – c’è anche qualcuno che ha la pelle bianca. E non stanno tutti con le mani in mano, aspettando che l’automobilista di turno salga in macchina per andarsene e chiedergli qualche spiccio. No, qualcuno si porta appresso dei borsoni con dentro calzettoni, fazzoletti di carta, qualche accendino. Provano a venderti qualche oggetto e poi, se l’affare non va in porto, ti fanno capire che magari qualcosa potresti pure dargli. Non insistono, o almeno non con tutti. Mentre noi facciamo la nostra “prova”, un altro signore ha un bel da fare per cercare di divincolarsi dalle insistenze di qualcuno che, a tutti i costi, deve piazzare il suo prodotto.

Dall’ospedale, il nostro esperimento stringe la lente sulla Coop di via Gramsci. Anche qui c’è un ragazzo di colore appoggiato ai carrelli della spesa. Anche lui non chiede nulla. Sta, semplicemente, lì. E aspetta che qualcuno gli lasci l’euro che serve per prendere il carrello o qualcosa di più. Non c’è nessuno di fronte al grande centro commerciale di Cospea così come non c’è più nessuno lungo via Roma dove prima, solitamente, stazionavano un paio di persone, appoggiate ai muri di palazzo Spada. In questo caso, l’ordinanza ha funzionato.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

parcheggiatori ospedale terni (3)-2parcheggiatori ospedale terni (1)-2parcheggiatori ospedale terni (2)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • Coronavirus, nuovo balzo dei ricoverati e cinque decessi. A Terni cresce di cento unità il numero di Covid+

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento