rotate-mobile
Cronaca

Terni, perseguita la figlia per mesi a causa di alcune proprietà familiari, arrestato 72enne

L’uomo, agli arresti domiciliari, da giugno teneva dei comportamenti aggressivi nei confronti della vittima sfociati anche in minacce di morte

Perseguitava la figlia da giugno per ragioni di carattere economico connesse alla gestione di alcune proprietà familiari, arrivando a minacciarla di morte tramite telefonate e messaggi via whatsapp. Per questo, i carabinieri di Collescipoli, hanno dato esecuzione nei confronti di un 72enne residente nell’amerino, alla misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dall’ufficio del gip del tribunale di Terni. 

Il provvedimento è scaturito a conclusione di un’attività d’indagine conseguente alla denuncia presentata dalla giovane figlia dell’uomo per atti persecutori, aggravati dal vincolo della relazione affettiva e dall'uso di strumenti informatici e telematici. L’uomo, dal mese di giugno, per ragioni di carattere economico connesse alla gestione di alcune proprietà familiari teneva dei comportamenti aggressivi, offensivi e minacciosi nei confronti della giovane, generando nella stessa un perdurante stato d’ansia e inducendola a modificare le proprie abitudini di vita. 

I continui atti persecutori, raccolti nelle indagini dei carabinieri, consistevano in reiterate minacce, anche di morte, mediante chiamate telefoniche e messaggi whatsapp. Inoltre, l’uomo in più di circostanze si è presentato nell luogo di lavoro della figlia, arrivando a minacciarla alla presenza dei militari di cui la vittima aveva richiesto l’intervento. 

Gli esiti delle indagini, coordinate dalla Procura ternana nell’ambito del protocollo previsto dalla Legge n. 69/2019, cosiddetto ‘codice rosso’, hanno consentito all’autorità gudiziaria competente di adottare la misura cautelare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, perseguita la figlia per mesi a causa di alcune proprietà familiari, arrestato 72enne

TerniToday è in caricamento