rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

"Gravi irregolarità e violazioni nella gestione", chiusa una residenza per anziani a Terni

Il provvedimento dell’amministrazione comunale dopo i “numerosi sopralluoghi”. Disposto il trasferimento degli ospiti “con la massima accuratezza”

Chiusa una struttura residenziale per anziani autosufficienti a Terni. Il provvedimento di revoca dell’autorizzazione al funzionamento nei confronti della struttura che si trova nella zona di Marmore “si è reso necessario a causa delle gravi irregolarità della gestione dei servizi e delle persistenti e reiterate violazioni del regolamento regionale – spiega una nota diffusa dalla direzione welfare di Palazzo Spada - riscontrate durante i numerosi sopralluoghi effettuati, anche in presenza dei referenti della Usl e del comando carabinieri per la tutela della salute”.

La prassi prevede che l’atto di revoca dell’autorizzazione venga trasmesso al soggetto gestore della struttura, affinché predisponga un “apposito piano di trasferimento degli ospiti da concordare con i familiari, con la Usl di competenza e il Comune. Il trasferimento degli ospiti – specifica ancora la nota - dovrà avvenire entro 60 giorni con la massima accuratezza, tenuto conto delle fragilità delle persone anziane ospitate”.

“Il comune di Terni, in qualità di comune capofila della zona sociale 10, ha il compito di effettuare sopralluoghi di monitoraggio presso le strutture per anziani autosufficienti al fine di verificare il rispetto della normativa oltre al rispetto di quanto previsto dalle autorizzazioni rilasciate dall’ente - informa l’assessore al welfare, Viviana Altamura - I monitoraggi costituiscono un’attività estremamente importante, in quanto consentono di verificare la corretta gestione delle strutture sotto i profili, tecnici, amministrativi e sociali. Inoltre, la commissione è accompagnata nelle visite da referenti della Usl che verificano la salute degli anziani in generale e, nello specifico, il loro grado di autosufficienza quale elemento indispensabile per la permanenza nelle strutture”.

“Ringrazio la direzione welfare e gli uffici - conclude l'assessore Altamura- per essere sempre attenti e scrupolosi per la salvaguardia dei più fragili e altresì ringrazio le forze dell’ordine e la Usl che prontamente sono intervenuti al nostro fianco”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gravi irregolarità e violazioni nella gestione", chiusa una residenza per anziani a Terni

TerniToday è in caricamento