rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

“Vieni che papà ti fa provare la polvere magica”, ragazzino trovato positivo alla cocaina

Il fatto sarebbe avvenuto mentre padre e figlio si trovavano in vacanza al mare, la madre ha fatto eseguire un test medico e poi ha sporto denuncia ai carabinieri di Terni. L’uomo è già stato condannato per violenze in famiglia

Il referto medico è dello scorso primo luglio e lascia poco spazio ai dubbi: positivo alla cocaina. La denuncia porta la data del primo agosto, ed è stata presentata dalla madre del ragazzino ai carabinieri perché a far assumere la droga al tredicenne sarebbe stato il padre.

I fatti si sarebbero svolti lo scorso 27 giugno durante un periodo di vacanza al mare tra il padre ed il bambino. A raccontare come sarebbero andate le cose è stato il ragazzino una volta tornato a casa. Alla madre avrebbe detto che “avendo trovato il padre intento ad assumere la sostanza (cocaina, ndr) si sarebbe sentito dire: Vieni che papà ti fa provare la polvere magica”.

giacomo marini-2Questo il contesto in cui la vicenda sarebbe maturata, poi scaturita nella denuncia presentata dalla donna – assistita dagli avvocati Giacomo Marini (foto) e Federico Favilla del foro di Roma – ai carabinieri di Terni.

Prima della denuncia, il ragazzino è stato sottoposto “ad analisi specifiche per accertare l’effettiva assunzione. “Dal referto del primo luglio - è specificato nella denuncia - emerge come il minore (...) fosse effettivamente positivo alla cocaina”. Ai carabinieri la madre del tredicenne – all’epoca dei fatti non ancora compiuti - ha aggiunto “di non avere mai assunto sostanze stupefacenti” né di “avere mai visto il marito” utilizzare sostanze che “mai sono state presenti in casa”, pur essendo noti i precedenti dell'uomo. Che a gennaio era stato allontanato dalla casa famigliare dal tribunale di Terni per una serie di episodi e che per quegli stessi episodi nelle scorse settimane è stato condannato in primo grado a 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Ora spetta ai militari dell’Arma verificare come siano andate effettivamente le cose e se davvero il padre abbia volontariamente spinto il figlio ad assumere sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Vieni che papà ti fa provare la polvere magica”, ragazzino trovato positivo alla cocaina

TerniToday è in caricamento