menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina una ragazzina, diciassettenne finisce in comunità: aveva già messo a segno altri colpi

L’adolescente stava passeggiando con le amiche quando è stata avvicinata dal coetaneo che le ha rubato il cellulare e l’ha minacciata. Preso dai carabinieri mentre era seduto fuori dal bar

Piccolo, ma con un curriculum criminale piuttosto robusto: i carabinieri lo hanno acciuffato mentre se ne stava seduto fuori dal bar. E scorrendo la lista dei precedenti, hanno scoperto che non era la prima volta che entrava in azione.

L’indagine dei militari dell’Arma di Narni è scattata qualche giorno fa quando una adolescente narnese, accompagnata dai genitori, ha denunciato di essere stata rapinata da un coetaneo mentre passeggiava per le vie della città dell’acciaio. Il ragazzo l’aveva avvicinato, le aveva strappato il cellulare dalle mani e poi, prima di darsela a gambe, l’aveva minacciata.

La sedicenne però non si è fatta intimidire e quando è tornata a casa ha raccontato tutto ai genitori ed insieme hanno presentato denuncia.

Con il coordinamento della procura minorile, gli investigatori hanno avviato una serie di accertamenti che hanno consentito di identificare il rapinatore: si tratta di un diciassettene di origine romena, già pregiudicato per reati analoghi.

I militari hanno iniziato a seguire le tracce del ragazzino fino a quando un carabiniere libero dal servizio lo ha notato seduto di fronte ad un bar del centro di Terni. Ha allertato una “gazzella” dell’Arma e poi è scattato il blitz.

Arrestato, come da disposizione del tribunale dei minori di Perugia, il ragazzino è stato poi accompagnato in una casa famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento