rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Terni, rapina ed estorsione ai danni di un 20enne lungo Corso Vecchio, arrestato minore

I fatti risalgono al 26 agosto scorso. Obbligo di dimore per altri due maggiorenni

Su ordine del giudice della polizia è scattato l’arresto per un minore che il 26 agosto scorso aveva rapinato un 20enne insieme a due maggiorenni in Corso Vecchio. L’ordine di custodia cautelare è stato eseguito ieri, con assegnazione nei confronti del minorenne presso una comunità fuori regione.

I fatti risalgono al 26 agosto, quando intorno alle ore 19 lungo Corso Vecchio un giovane indiano di 20 anni viene accerchiato da tre ragazzi che lo costringono a consegnare venti euro, trascinandolo dopo averlo picchiato a uno sportello bancomat per prelevare altri soldi e costringendolo a chiamare la madre al telefono per farsi fare un bonifico sulla ricarica PostePay di cinquanta euro. I tre si erano poi allontanati, visto che il bonifico tardava ad arrivare.

Per i due maggiorenni era scattato l’obbligo di dimora a Terni, con l’obbligo di rimanere in casa dalle 20:00 alle 7:00. Nel frattempo, su richiesta di Flaminio Monteleone, procuratore della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Perugia, il gip ha emesso la misura cautelare del collocamento in comunità per il minorenne indagato in ordine al reato di rapina aggravata in concorso. La misura è stata eseguita ieri dal personale della terza sezione della squadra mobile che aveva attivato le indagini, consentendo in breve tempo di identificare il minore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, rapina ed estorsione ai danni di un 20enne lungo Corso Vecchio, arrestato minore

TerniToday è in caricamento