Cronaca

Virus e scuola: polizia, protezione civile e controllori nella task force anti assembramento alle fermate dei bus

Lunedì riprende anche a Terni l’attività didattica in presenza per le superiori. Individuate le zone a rischio assembramento, previsti 28 pullman aggiuntivi per limitare la capienza. L’appello agli studenti

La riapertura delle scuole viene vista come un nodo cruciale nella lunga battaglia contro l’emergenza Coronavirus. Lunedì 25 gennaio riprenderà anche a Terni l’attività didattica in presenza delle scuole secondarie di secondo grado con la presenza di almeno il 50% fino ad un massimo del 75% degli studenti.

Sulla base delle riunioni del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica e dello specifico tavolo di coordinamento a cu hanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine e del tavolo tecnico riunitosi in questura, il questore di Terni, Roberto Massucci, ha predisposto uno specifico piano di controllo del territorio nell'ambito del quale sono stati individuati dei luoghi a rischio assembramento in prossimità degli istituti scolastici e delle fermate degli autobus dedicate al trasporto degli studenti.

Le aziende di trasporto, pubbliche e private, interessate dalla Regione Umbria metteranno a disposizione 28 pullman aggiuntivi al fine di assicurare il rispetto della capienza massima di riempimento dei mezzi al 50%. Inoltre hanno garantito la presenza di propri controllori alle fermate per il monitoraggio del corretto popolamento dei bus rispetto alla capienza massima, nonché i controlli da parte dei comuni interessati mediamente il coinvolgimento del volontariato di protezione civile.

“La polizia di Stato – spiega una nota diffusa da via Antiochia - confida nel senso di responsabilità degli studenti circa il rispetto delle misure di prevenzione della diffusione del contagio da Covid19, con particolare riguardo all’uso della mascherina e al distanziamento interpersonale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus e scuola: polizia, protezione civile e controllori nella task force anti assembramento alle fermate dei bus

TerniToday è in caricamento