menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polpette avvelenate con lumachicida

Polpette avvelenate con lumachicida

Piediluco, Papigno, Gabelletta: allarme rosso per le polpette avvelenate, Asl e Wwf in azione

Da giorni ormai si moltiplicano le segnalazioni sulla presenza di bocconi con lumachicida. Analisi in corso e in città spuntato i cartelli che mettono in guardia i padroni di cani e gatti

Piediluco, Papigno, Gabelletta. Si moltiplicano in questi giorni le segnalazioni relative alla presenza di esche avvelenate in diverse zone della città di Terni.

Si tratta per lo più di polpette riconoscibili dal colore blu-verde che nella maggior parte dei casi vengono composte con il famigerato lumachicida, sostanza tossica e spesso letale per gli animali che la ingeriscono. Fortunatamente, i casi segnalati in queste ultime ore non si sono rivelati mortali come è stato un mese per un pitbull morto dopo avere ingerito una polpetta killer nella zona di viale Trento.

A rilanciare l’allarme è il Wwf che parla di “sos bocconi avvelenati”. Le analisi che verranno effettuate dalla Asl sui bocconi che sono stati a Gabelletta dovranno confermare che si tratti effettivamente di lumachicida. Intanto, i volontari del Wwf di Terni si sono messi al lavoro per bonificare le zone interessate e per piazzare dei cartelli destinati ai proprietari di cani e gatti e metterli in guardia circa la presenza delle esche velenose.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento