Provano a fare la spesa senza pagare ma vengono scoperti: denunciati e subito espulsi

Durante i controlli è emerso che i due, marito e moglie, erano stati espulsi già da tempo ma non se ne erano andati

Hanno provato a fare la spesa senza pagare in un supermercato di Terni. Ma le loro mosse non sono passate inosservate e quindi è scattato il fermo alle casse anche dopo l'allarme anti-taccheggio, con tanto di polizia chiamata, per ispezionare lo zainetto dove è stata trovata merce non pagata per 40 euro. Un uomo e una donna, di orgine domenicana, una volta scoperti hanno chiesto scusa e hanno provveduto a pagare.

Ma  la cosa non li ha esentati dal controllo al terminale della Questura, da dove è emerso che l’uomo aveva numerosi precedenti per droga ed era anche stato arrestato dalla Polizia, motivo per il quale gli era stato rifiutato il rinnovo del permesso di soggiorno; inoltre è risultato inottemperante ad un’espulsione per pericolosità sociale del Questore di Treviso del settembre 2019. Anche la compagna, pregiudicata per reati di droga, era stata espulsa, in quanto le era stato rifiutato il permesso di soggiorno. Stavolta dovranno lasciare per almeno 5 anni il Paese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento