Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Via Giuseppe di Vittorio

Assalta la gioielleria con la pistola elettrica: adesso è caccia all’uomo

Tentata rapina nella tarda mattinata di oggi in via Di Vittorio a Terni. Ferite due commesse, indaga la polizia

Volto coperto, un cappello e la pistola elettrica, nota come taser, in pugno. L’uomo ha tentato di rapinare la gioielleria Paccara in via Di Vittorio a Terni, ma il colpo non è riuscito. Adesso è caccia al bandito.

È successo nella tarda mattinata di oggi quando il malvivente ha fatto irruzione nella gioielleria: ha puntato la pistola elettrica contro un’addetta e poi, vedendo che il tentativo non stava andando a buon fine, è probabilmente entrato in confusione. Quando si è visto davanti un’altra addetta, ha utilizzato il taser colpendola. Poi è fuggito, col bottino vuoto.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra volante e della mobile della polizia di Stato, assieme ai colleghi della scientifica: stanno raccogliendo elementi che potrebbero consentire di tracciare l’identikit del bandito, soprattutto con il supporto delle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona.

Le due addette dell’attività commerciale sono state soccorse dai medici del 118: non è stato necessario il trasferimento in ospedale.

Da chiarire se effettivamente il bandito fosse armato di un teser: in via sperimentale è fornito in dotazione alle forze dell’ordine, anche se non in tutta Italia. È anche possibile acquistarlo, ma in rete si trova a partire da circa mille euro. Più probabile che l’uomo avesse con sé uno storditore elettrico, più comune, decisamente meno costoso e anche molto meno pericoloso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalta la gioielleria con la pistola elettrica: adesso è caccia all’uomo

TerniToday è in caricamento