Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Via Piave

Tenta rapina al supermercato, ma non riesce ad aprire la cassa e se ne va

Incappucciato e con un paio di forbici in mano ha minacciato gli addetti del Conad: sono sieropositivo. Rintracciato poco dopo dalla polizia

È entrato nel supermercato brandendo un paio di forbici: “Sono sieropositivo”. Ma poi il colpo è sfumato perché non è riuscito ad aprire la cassa.

Tentata rapina martedì sera al Conad di via Piave quando, all’ora di chiusura, l’uomo ha fatto irruzione nell’attività commerciale ed ha minacciato addetti e clienti con un paio di forbici. Una volta davanti al registratore di cassa, non è stato però in grado di aprirlo e quindi, dopo qualche tentativo, se ne è andato, guadagnando la fuga.

Immediata la chiamata al 113: sul posto sono arrivati agenti della squadra volante e della squadra mobile della questura. Raccolte le prime testimonianze, si sono messi sulle tracce dell’uomo, rintracciandolo poco dopo. Si tratta di un 45enne, italiano, disoccupato e tossicodipendente, già noto agli agenti per i numerosi precedenti penali. Per lui è scattata subito la denuncia ma, visti i precedenti, il gip del tribunale di Terni, Simona Tordelli, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica, Raffaele Iannella, visto anche che l’uomo era appena uscito di prigione, ne ha ordinato gli arresti domiciliari.

Sempre durante i controlli del territorio, è stato fermato ieri dalla squadra volante in Corso Tacito, mentre chiedeva l’elemosina, un cittadino ungherese, gravato da numerosi precedenti penali per vari reati. Senza alcun motivo per trovarsi in città, è stato allontanato con la misura del divieto di ritorno firmata dal questore di Terni della durata di tre anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta rapina al supermercato, ma non riesce ad aprire la cassa e se ne va

TerniToday è in caricamento